sexy cuoco domicilio

Chef a domicilio: Quanto costa?

Il mercato, infatti, dice che la figura del personal chef è ricercatissima anche in Italia, dove un numero crescente di persone decide di affidarsi alle doti culinarie di un cuoco – per così dire – “a noleggio”. Da non confondersi con l’ordinare cibo a domicilio, perché si tratta di due cose completamente diverse.Tutto molto chiaro e apparentemente semplice, ma quanto costano effettivamente il tempo e la disponibilità di uno chef a domicilio in Italia?

Verifica greenpass nella ristorazione

Per i prossimi mesi dovremo abituarci a usare il green pass, la certificazione europea che attesta l’avvenuta vaccinazione, la guarigione o la negatività a un test per il Covid-19. Il certificato potrà essere richiesto per potersi spostare sul territorio nazionale

Guida: Green pass nei ristoranti

La sensazione comune è che il titolare del locale venga investito di una responsabilità troppo forte. Chi sarà ad effettuare i controlli? I bar e i ristoranti dovranno pagare una figura ad hoc all’ingresso che controlli ogni persona che entra per fare colazione o per pranzare? “Non è difficile capire che se uno il green pass non ce l’ha e vuole entrare lo stesso, l’esercente sarebbe costretto a calarsi in un ruolo che non gli compete. Un ristoratore o un barista non sono ufficiali pubblici

Quando darla è d’obbligo

Grazie e arrivederci. Non è esattamente quello che ci si aspetta di sentirsi dire alla fine di un’uscita a cena – e persino di una consegna di pizza a domicilio. A volte infatti un grazie non basta e una mancia è segno di buona educazione.
All’estero ci sono Paesi, come negli States, dove dare la mancia è un’obbligo, e questa la si paga direttamente con la carta di credito, scegliendo se lasciare il 15-20-25% a fine servizio. In Italia è diverso, o meglio in molti pensano che sia non richiesta. Invece è solo passata di moda – insieme alla buona educazione.

Come diventare consulente per la ristorazione

Definire chi è e cosa fa un Food and Beverage Manager non è semplice. Spesso parlando di questa figura professionale si può andare incontro a dibattiti controversi.

In effetti la sua potrebbe essere definita una nuova professione. Ecco perché ho deciso di scrivere questo articolo (anche perche si fa confusione dei ruoli)

Il Food & Beverage Manager è il professionista che coordina e supervisiona tutte le attività legate alla ristorazione in hotel e altre strutture ricettive. Grazie alle sue competenze manageriali, pianifica il budget, si occupa dell’approvvigionamento delle materie prime, gestisce il personale e controlla la qualità di cibi e bevande serviti.

L’obiettivo è gestire l’attività di ristorazione in modo economicamente efficiente e fornire ai clienti un servizio di alto livello, in linea con l’immagine e la reputazione del locale.