File al supermercato: come gestirle senza assembramenti

ufirst è la soluzione ideale per eliminare le code evitando assembramenti in tutti i luoghi ancora accessibili e soprattutto nei supermercati, dove la corsa alle scorte ha causato non pochi disagi. Scopri come e perché attivare ufirst adesso.

In questo periodo particolarmente difficile per tutti è di fondamentale importanza rispettare le norme di sicurezza varate dal Governo per impedire la diffusione del Covid-19.

Evitare gli assembramentirispettando l’ormai nota norma di un metro di distanza è l’unico modo che abbiamo per combattere questo nemico invisibile: talvolta però il rispetto di questa norma può risultare difficile, soprattutto in strutture come i supermercati, che in questi giorni sono stati letteralmente presi d’assalto, tanto che le foto delle lunghe file all’esterno dei grandi megastore hanno fatto il giro del mondo.

Ecco perché, in questo momento più che mai, saper gestire correttamente non solo gli ingressi nei supermercati, ma anche e soprattutto le file per attendere il proprio turno, è di fondamentale importanza per rispettare le regole e scongiurare il rischio di contagio.

File al supermercato: come gestirle senza assembramenti

Durante questa prima fase dell’emergenza, la fase 1, la tecnologia di ufirst diventa un alleato indispensabile per eliminare o quantomeno limitare il problema del sovraffollamento degli esercizi commerciali che, per ovvie ragioni, devono continuare a restare aperti, come le farmacie e soprattutto i supermercati.

Come funziona ufirst?
ufirst è un’app che permette all’utente di prenotare il suo turno da remoto, restando quindi a casa, e di recarsi al supermercato o nella struttura di suo interesse solo quando è necessario, evitando di mettere a repentaglio la propria salute e quella altrui contribuendo alla formazione di code.
Quando arriva il momento di recarsi in struttura infatti, ufirst invia una notifica sullo smartphone dell’utente, circa 10 minuti prima del suo turno, avvisando di avvicinarsi al punto selezionato.

ufirst sarà utile anche nella fase 2 dell’emergenza Covid-19

Quando, si spera il prima possibile, l’emergenza Covid-19 avrà superato la sua fase critica e si entrerà presumibilmente in un secondo periodo, una fase 2 durante la quale potremo tornare a condurre una vita più o meno normale, ci saranno alcune restrizioni da rispettare. Oltre l’obbligo di utilizzare guanti in lattice e mascherine, di rispettare la distanza di sicurezza di un metro, sarà necessario contingentare gli ingressi  in strutture pubbliche, farmacie, supermercati o retail.

Per questo motivo bisognerà, presumibilmente per un periodo abbastanza lungo, continuare a gestire gli ingressi in tutte le attività commerciali: anche in questa fase quindi prenotare il proprio turno restando comodamente a casa grazie a ufirst, sarà fondamentale per limitare il numero di persone presenti contemporaneamente all’interno dei supermercati.