Alimenti Killer

Il cibo spazzatura è un importante fattore di rischio per il cancro, anche se ha un ottimo sapore, nel lungo periodo può danneggiare la tua salute in molti modi. Ma ci sono anche altri cibi che sono dannosi quanto il cibo spazzatura e possono anche causare il cancro. E la cosa peggiore è che potresti non sospettarlo neanche.

Ecco una lista di quindici cibi molto comuni che incrementano il rischio di cancro e che molti di noi consumano durante la giornata, insieme a qualche alternativa più salutare.
Le bibite gassate sono piene di zuccheri, il carburante preferito del cancro, e anche senza considerare quest’aspetto, che è già di per sé molto dannoso, spesso contengono il caramello artificiale come colorante. Questo colorante artificiale è chiamato Caramel IV e come sottoprodotto di un processo a base di ammoniaca contiene il 4-MEJ, una sostanza chimica cancerogena.

Alternative – L’acqua è sempre la scelta migliore, ma se davvero senti il bisogno della dolcezza di una bibita gassata, scegli un marchio che non utilizza Caramel IV

Anche se la carne alla griglia è deliziosa, gli scienziati hanno scoperto che alle alte temperature utilizzate per cuocerla, produce idrocarburi cancerogeni a causa dei cambiamenti nelle strutture chimiche e molecolari della carne.

Alternative – Mangia carni rosse con moderazione e cuocile con attenzione, un’altra opzione è quella di mangiare carne bianca, come il pollo.

Il diacetile è ciò che rende deliziosi i popcorn appena usciti dal forno a microonde ma, quando viene riscaldata, questa sostanza si trasforma in un fumo tossico per gli esseri umani. Anche il rivestimento del sacchetto è cancerogeno. E, infine, i produttori di popcorn non hanno l’obbligo di dichiarare se i chicchi di mais sono OGM o meno, il che significa che probabilmente lo sono.

Alternative – Compra mais biologico e prepara i popcorn in un forno con olio d’oliva, o in un popcorn popper ad aria.

Il cibo in scatola è pericoloso perché le scatole sono rivestite di BPA, una sostanza che causa disturbi al sistema endocrino e che secondo alcuni studi altera le cellule cerebrali dei topi da laboratorio. I pomodori in scatola sono particolarmente problematici perché la loro acidità fa sì che il BPA penetri nel cibo, rendendolo ancora più dannoso per la salute.

Alternative – Compra cibo fresco o surgelato a seconda di quello che trovi più adatto alle tue esigenze.

Oli idrogenati. Questi oli vegetali sono estratti dalla fonte attraverso un processo chimico. Hanno anche un livello elevato di grassi Omega-6 che alterano la struttura della membrana cellulare e possono a lungo andare causare il cancro.

Alternative – Scegli dell’olio estratto naturalmente, come l’olio di colza o d’oliva.

Anche se il salmone selvaggio contiene molte buone proteine, più del 60% del salmone consumato in EU proviene da allevamenti nei quali il pesce viene sottoposto ad una dieta ricca di antibiotici e pesticidi che si accumulano nel corpo dell’animale e, una volta che lo mangi, anche nel tuo.

Alternative – Compra pesce non d’allevamento o usa dell’olio di pesce purificato per una dieta più sana.

La maggior parte dei dolcificanti artificiali viene prodotta attraverso processi chimici, e non ci sono abbastanza dati per sapere se sono sicuri o meno. Secondo alcuni studi, i dolcificanti artificali causano l’accumulo della tossina DKP (Diketopiperazina) nel corpo e, potenzialmente, il tumore al cervello.

Alternative – Se proprio devi usare un dolcificante, scegli la stevia che è naturale. Per alcune ricette puoi anche sostituirla con la purea di mela.

La farina raffinata non ha alcun valore nutrizionale a causa dei processi chimici a cui viene sottoposta. E, cosa ancora peggiore, è trattata con gas di cloro per ottenere il colore bianco. Inoltre è piena di carboidrati, che vengono convertiti agevolmente in zuccheri – il pasto preferito del cancro – dal tuo corpo.

Alternative – Scegli della farina non sbiancata e integrale per le tue ricette, e leggi attentamente le etichette per scoprire quanta farina sbiancata c’è nei prodotti confezionati.

In questa categoria sono inclusi prodotti come il bacon, i wurstel, le salsicce, e gli affettati. Spesso la lavorazione aggiunge elevate quantità di sale oltre a elementi chimici pericolosi, specialmente i nitrati e nitriti che vengono, assieme al sale, utilizzati per la conservazione. Gli additivi servono a rendere il prodotto più desiderabile ma causano un forte rischio per la salute.

Alternative – Mangia carne biologica e cerca altri prodotti con lavorazioni minime e nessun conservante. Non dimenticarti mai di pulirla e cuocerla con attenzione.

Di solito la carne rossa e il pesce affumicati vengono considerati una prelibatezza. La carne affumicata è un componente quasi inevitabile delle feste. Tuttavia durante il processo di affumicazione assorbono grandi quantità di catrame, che è un noto cancerogeno. Oltretutto, il bacon, il prosciutto, le salsiccie e le altre carni di questo tipo sono ricche di sale. Il consumo frequente di carni affumicate è stato collegato statisticamente all’insorgenza del cancro all’intestino in una ricerca condotta da Fritz, W., e Soos, K. (1980). Quando i cibi vengono cotti al barbecue in maniera tale che la parte esterna si bruci, si formano degli idrocarburi aromatici policiclici. Gli idrocarburi aromatici sono delle sostanze chimiche pericolose che, secondo il Cancer Research UK, favoriscono l’insorgenza del cancro. Si tratta tuttavia di una supposizione che non è stata ancora provata, non ci sono quindi le basi per convincere le persone a non preparare il barbecue. Non c’è una vera e propria dose giornaliera consigliata o un limite preciso per alimenti di questo tipo, ma fai attenzione al numero di calorie che assumi in una giornata. Due o tre fette di carne (200-300 gr) al giorno dovrebbero bastare a darti la sensazione di sazietà senza causare danni alla salute.
I sottaceti contengono diversi tipi di conservanti e nitrati che possono risultare cancerogeni, secondo il dottor Bilchik. Più nello specifico, l’elevato consumo di sottaceti aumenta il rischio di insorgenza di cancro dello stomaco e dell’esofago, oltre a quello della tiroide e delle ovaie in alcune donne, secondo il National Cancer Institute.
Secondo Maryam Nemati Shafaee, assistente alla cattedra del Dan L. Duncan Comprehensive Cancer Center al Baylor College of Medicine di Houston, Texas, “Gli aromi artificiali che sono stati vietati di recente dalla FDA ma sono stati in commercio a lungo, sono stati collegati a molti problemi di salute, incluso il cancro” La FDA ha vietato nello specifico sette sostanze aromatizzanti artificiali che hanno causato il cancro negli animali da laboratorio. Detto questo, le sostanze vengono di solito usate in quantità minuscole nei cibi prodotti negli Stati Uniti, causando una bassa esposizione e un basso rischio.
Ci sono varie ragioni per evitare il cibo ad alto contenuto di sale, secondo Vittoria Mamax, direttore sanitario del Pancreatic Cancer Action Network e oncologo. Una quantità eccessiva di sale genera alta pressione sanguigna ed è associata ad un maggior rischio di insorgenza di alcuni tumori, secondo la dottoressa Manax. Fra questi ci sono il cancro allo stomaco, al naso, alla gola e al pancreas. “Gli individui che hanno maggiori probabilità di sviluppare patologie a causa di una dieta “salata” sono gli over 50 e i diabetici” afferma. “Tutti questi fattori di rischio riflettono anche alcuni di quelli associati al cancro al pancreas.” Inoltre, un’ elevata assunzione di sale causa altri problemi di salute come malattie cardiovascolari, osteoporosi, e obesità, un altro fattore di rischio per diversi tipi di cancro.