Pesce fresco o congelato?

 

Pesce fresco: impariamo velocemente come riconoscerlo

Pesce fresco da comprare al mercato, o dove meglio si crede, purché alla base ci sia la  freschezza del prodotto è il rispetto per il mare. Per poter riconoscere un buon prodotto bisogna sapere un po di cose che ci serviranno per capire meglio quello che ci viene offerto. Il pesce fa bene ma vanno rispettate alcune regole di base, altrimenti sarebbe un controsenso per la nostra salute. Ricco di elementi nutritivi, contiene vitamina A, B e D, buona fonte di proteine, fosforo, ha pochi grassi e contiene OMEGA 3.

Adesso come facciamo a capire se il pesce che ci viene proposto sul banco è davvero fresco?.
Esistono dei trucchi che possiamo imparare a memoria, pochi punti chiari che non farete difficoltà a ricordare.

Ecco 6 punti veloci e facili da ricordare per riconoscere il pesce fresco:

1 – Occhio vivo, cornea trasparente e pupilla nera, non opaco ne grigio
2 – Il pesce deve essere rigido, mai molliccio
3 – Scaglie lucide e uniformi
4 – Branchie rosso vivo, umide e non troppo dilatate. Niente muco lattiginoso
6 – Odore gradevole, di salmastro. Occhio ai cattivi odori o all’odore di amoniaca
5 – Carne elastica e  compatta

Il pesce è importate per la nostra alimentazione, lo abbiamo detto, ma bisogna consumarne con coscienza e consapevolezza. Bisogna sopratutto saper comprare rispettando le stagionalità del pesce, Si!, hai capito bene, il pesce ha le sue stagioni, dobbiamo rispettarle per rispettare il mare.
L’ecosistema del mare è in pericolo e la nostra spesa influisce molto su tutto questo. Dobbiamo imparare a conoscere e a consumare specie diverse dalle solite commerciali, la domanda influisce sempre l’offerta. Su queste basi abbiamo deciso di parlare di pesce sostenibile e creato una guida semplice e veloce per capire che pesce prendere e come cucinarlo IL PESCE GIUSTO.

Sempre e solo pesce di stagione.

 

Calendario pesca